Spaghetti delle Eolie


Ingredienti per 4 persone

320 g di spaghetti ● 3 spicchi di aglio ● 2 acciughe sotto sale ● 2 cucchiai di capperi di Salina sotto sale ● olio di oliva extravergine ● sale.


Sciacquate con cura i capperi in acqua corrente.

Dissalate le acciughe passandole velocemente in acqua (potete anche sciacquarle in aceto di vino), poi sfilettatele, eliminate la lisca, quindi asciugatele e tritatele.

Se preferite, potete utilizzare 4 filetti di acciuga sott’olio.

Sbucciate gli spicchi di aglio e tagliateli a julienne.

Scaldate 3 cucchiai di olio in una casseruola e fatevi dorare l’aglio per circa 3 minuti.

Aggiungete i capperi e, dopo 2 minuti, ritirate la casseruola dal fuoco, quindi unite le acciughe tritate e stemperatele con un cucchiaio di legno.

Rimettete la casseruola sul fuoco a fiamma bassa e continuate a rimestare le acciughe fino a farle sciogliere.

Bagnate con 2 cucchiai di acqua per dare la giusta densità alla salsa.

Portate a ebollizione abbondante acqua, salatela leggermente e cuocete gli spaghetti.

Scolate la pasta al dente e versatela nella casseruola con le acciughe, mescolate bene e servite.

Questa ricetta è spesso integrata con olive denocciolate tagliate sottili.

Nell’esecuzione è importante ritirare dalla fiamma il recipiente di cottura, perché se l’olio fosse o si mantenesse troppo cado le acciughe, anziché fondersi in un composto cremoso, si sbriciolerebbero in tanti pezzetti secchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *