Riviera del Garda Bresciano Chiaretto DOC


Gradazione alcolica minima 11%

Temperatura di servizio 12 °C

Abbinamenti

Vino da tutto pasto, accompagna paste saporite, pesci cucinati in umido, carni leggere, salumi, Grana Padano, quartirolo, provolone, prosciutto crudo, risotti.

Affinamento 14 mesi il Superiore.

Si presenta di colore rosato cerasuolo con riflessi rubino; ha profumo delicato con possibili note floreali e in alcune produzioni si avverte la rosa; il sapore è morbido, asciutto e fragrante, con fondo neutro o amarognolo che ricorda la mandorla.


La Riviera del Garda Bresciano, o Garda Bresciano, è forse la più ampia zona vitivinicola DOC della Lombardia.

L’area comprende le colline che circondano la sponda occidentale e meridionale de Lago di Garda, dove le viti crescono su appezzamenti collinari e pedecollinari ad altitudini non superiori a 350 metri, con esclusione dei terreni pianeggianti e umidi.

Attualmente i vigneti gardesani sono concentrati soprattutto in Valtenesi, la distesa di colline che si sviluppa alle spalle della costa sudoccidentale del Garda, a sud c Salò, e che comprende i comuni gardesi di Moniga, Manerba, Puegnago, Polpenazze, San Felice, Soiano, e Padenghe.

Il vino di maggior spicco della DOC Riviera del Garda Bresciano è il Chiaretto, che è per antonomasia il vino rosato della Lombardia.

Nasce da un uvaggio che comprende i vitigni Groppello (30-60%).

Sangiovese (10-25%), Barbera (10-20%), Marzemino (5-15%) ed eventualmente altre uve a bacca nera (massimo 10%).

La vinificazione prevede un breve periodo di macerazione del mosto sulle bucce perché il vino assuma il caratteristico colore di ciliegia.

Se vino è dotato di una gradazione alcolica minima di 12 gradi, ed è invecchiato per almeno 14 mesi, ha diritto alla specifica Superiore.

Con gli stessi vitigni del Chiaretto viene prodotto il Riviera de Garda Bresciano Spumante Rosé DOC, con gradazione alcolica minima di 11,5 gradi.