PREPARAZIONE DEL ROAST-BEEF CON IL CONTROFILETTO


In Inghilterra il roast-beef classico è preparato utilizzando la lombata con osso, cotto allo spiedo e servito con Yorkshire pudding una pastella di uova, farina e latte cotta in forno in uno stampo unto con il grasso di cottura del roast-beef stesso.

Nel nostro Paese prevale invece l’abitudine di disossare il controfiletto e o cuocerlo al sangue.


Con l’aiuto di un coltello da macellaio di medie dimensioni, staccate il grasso che ricopre la parte dorsale della lombata disossata.

Noterete un lungo e grosso nervo che percorre buona parte del pezzo: eliminatelo; girate quindi il pezzo e preparatelo bene, togliendo le parti irregolari che utilizzerete per il macinato.

Bardate la carne con il grasso inizialmente staccato, per mantenerla tenera in cottura, quindi legatela senza stringere troppo i nodi, formando anelli singoli con pezzi corti di filo bianco da cucina: fate perciò un nodo per ogni anello.

A questo punto il roast-beef è pronto per la cottura.

Ricordatevi tuttavia di togliere il grasso di bardatura 10 minuti prima del termine, per far colorire la carne in modo più uniforme.