Molise Greco Bianco DOC


Gradazione alcolica minima 11%

Temperatura di servizio 8-10 °C

Abbinamenti

Antipasti e piatti a base di pesce e verdure; cavatelli, laganelle e fagioli, Caciocavallo, Scamorza, pizza di grano, nirvi e musse.

Si presenta di colore giallo paglierino più o meno intenso; al naso ha profumo delicato, gradevole, piacevolmente fruttato e floreale; in bocca il suo sapore è asciutto, sapido, intenso, armonico.


Il Molise Greco Bianco è ottenuto con un impiego minimo dell’85% dell’omonimo vitigno.

L’origine della vite Greco Bianco è incerta.

Alcuni studiosi sostengono che sia stata portata in Italia dai Greci, in occasione di una migrazione dovuta a una eccedenza demografica.

I Greci partirono alla ricerca di nuovi territori dove insediarsi, attraversarono il mare e approdarono in Calabria, portando con sé un prezioso carico di semi e ceppi di vite, fra cui si pensa si trovassero anche quelli di questo vitigno.

Molise DOC

I vini DOC Molise o Del Molise si producono in una vasta area della regione, che comprende il territorio collinare di una settantina di comuni, in provincia di Campobasso e Isernia.

All’interno di questa recente DOC si producono vini rossi e bianchi con le uve dei rispettivi vitigni, questi devono essere presenti nell’uvaggio almeno per l’85%.

Le sotto denominazioni della DOC Molise sono, Chardonnay, Falanghina, Greco Bianco, Moscato, Pinot Bianco, Sauvignon, Trebbiano. I vini bianchi sono di grande personalità, dotati di adeguata struttura, non aspri al palato grazie alla piena maturità delle uve.

L’esposizione dei vigneti è infatti tale da permettere l’ideale esposizione al sole.

La viticoltura ha una certa rilevanza nella zona, anche in relazione alla favorevole composizione del terreno.

Questa DOC è nata nel 2002, ed è andata ad affiancarsi alle DOC Pentro e Biferno, già esistenti.