L’ELENCO DEI 14 ALLERGENI ALIMENTARI CHE E OBBLIGATORIO AFFIGGERE


Fonte Alimenta.it 

La normativa inerente la questione degli allergeni alimentari fa riferimento al Regolamento Europeo n. 1169/2011 che stabilisce per il settore alimentare l’obbligo di informare la clientela e formare il personale coinvolto nell’attività su i rischi associati agli allergeni alimentari ed agli alimenti che possono causare intolleranze alimentari.

Strumento obbligatorio, e perciò indispensabile per restare in regola, è la Scheda Informativa da affiggere: si tratta dell’elenco dei 14 allergeni e sostanze intolleranti.

Un cartello che è obbligatorio esporre in un punto ben visibile per il consumatore, in modo da essere facilmente accessibile, chiaramente leggibile e indelebile.


Le 14 sostanze considerate allergeni

La normativa vigente prevede la seguente lista di allergeni alimentari che devono essere segnalati alla clientela, qualora impiegati nell’attività!

      Glutine    cereali, grano, segale, orzo, avena, farro, kamut, inclusi ibridati) derivati

      Crostacei e derivati sia quelli marini che d’acqua dolce: gamberi, scampi, aragoste, granchi, paguri e simili

      Uova e derivati        tutti i prodotti composti con uova, anche in parte minima. Tra le più comuni: maionese, frittata, emulsionanti, pasta all’uovo, biscotti e torte anche salate, gelati e creme e così via

4       Pesce e derivati  inclusi i derivati, cioè tutti quei prodotti alimetari che si compongono di pesce, anche se in piccole percentuali

      Arachidi e derivati  snack confezionati, creme e condimenti in cui vi sia anche in piccole dosi

6       Soia e derivati latte, tofu, spaghetti, etc.

7       Latte e derivati   yogurt, biscotti e torte, gelato e creme varie. Ogni prodotto in cui viene usato il latte

8       Frutta a guscio e derivati tutti i prodotti che includono: mandorle, nocciole, noci comuni, noci di acagiù, noci pecan e del Brasile e Queensland, pistacchi

9       Sedano e derivati  presente in pezzi ma pure all’interno di preparati per zuppe, salse e concentrati vegetali

10     Senape e derivati si può trovare nelle salse e nei condimenti, specie nella mostarda

11     Semi di sesamo e derivati oltre ai semi interi usati per il pane, possiamo trovare tracce in alcuni tipi di farine

12     Anidride solforosa e solfiti in concentrazioni superiori a 10 mg/kg o 10 mg/l espressi come SO2 usati come conservanti, possiamo trovarli in: conserve di prodotti ittici, in cibi sott’aceto, sott’olio e in salamoia, nelle marmellate, nell’aceto, nei funghi secchi e nelle bibite analcoliche e succhi di frutta

13     Lupino e derivati presente ormai in molti cibi vegan, sottoforma di arrosti, salamini, farine e similari che hanno come base questo legume, ricco di proteine

14     Molluschi e derivati canestrello, cannolicchio, capasanta, cuore, dattero di mare, fasolaro, garagolo, lumachino, cozza, murice, ostrica, patella, tartufo di mare, tellina e vongola etc.

https://www.alimeta.it/guida/data/tabella-completa-allergeni.pdf