LE CARNI CRUDE


La carne cruda della tradizione è rossa e trita.

È questa la base delle cosiddette “insalate di carne”, insaporite con un condimento di sale e olio, cui si può unire limone, prezzemolo ed eventualmente aglio.

Molto diffusa è la tartare, carne cruda condita con tuorlo, capperi tritati, acciuga sott’olio sminuzzata, sale, pepe, olio e talvolta senape e Worchestershire Sauce.

Il carpaccio meriterebbe di essere gustato semplicemente condito con sale e olio extravergine di oliva.

Il creatore di questo piatto, Giuseppe Cipriani, lo preparò in occasione della mostra del Carpaccio, pittore veneziano rinascimentale noto per l’impiego del colore rosso nei suoi quadri, allestita a Venezia nel 1950.

La filosofia originaria di questa portata elegante è dunque ben diversa dalle interpretazioni più diffuse, in cui la presenza di ingredienti quali rucola e grana non permette di riconoscere il colore prediletto dal pittore.