La Presentazione del Formaggio


Il primo e più classico abbinamento dei formaggi è quello con il vino.

Un buon formaggio con il giusto bicchiere di vino può essere il preludio di una piacevole serata in compagnia.

Ogni formaggio viene esaltato da un tipo di vino, le differenze si notano soprattutto nelle produzioni artigianali, dove anche piccole variazioni nell’alimentazione dell’animale incidono profondamente sulle componenti aromatiche del prodotto finale.

Inoltre, l’abbinamento cambia in funzione della stagionatura del formaggio.


Nella cucina classica i formaggi vengono sempre serviti a fine pasto, prima del dessert o in sua sostituzione.

I formaggi dovrebbero essere consumati a una temperatura di circa 15 °C, quindi è bene prelevarli dal frigorifero o dalla cantina 1 ora prima di portarli in tavola, solo i formaggi freschi possono essere serviti a 6 °C.

Potete proporre un solo tipo di formaggio, oppure presentare ai vostri ospiti un assortimento di cinque o sei varietà diverse tra loro per gusto, consistenza, forma e tipo di latte, disposte con cura in ordine progressivo di sapore.

Un formaggio a pasta filata, uno a pasta molle dolce, uno a pasta molle con crosta fiorita, uno erborinato, uno di capra, un pecorino a pasta dura e un grana.

Se preferite la seconda soluzione, dovete prevedere un coltello adatto per ogni tipo di formaggio.

L’accompagnamento tradizionale per il servizio dei formaggi è burro e un assortimento di pane (pane bianco, casereccio, di segale e cracker), ma si possono anche servire prodotti che ne esaltano il sapore.

Per esempio, i formaggi freschi si accompagnane bene con confetture di basilico, cipolla o cocomero, la crescenza con la mostarda di Cremona, i formaggi di capra stagionati si sposano alla perfezione con la confettura di fichi senapata o cotognata, i formaggi piccanti con confetture di carote o zucca, mentre pecorino e il provolone possono essere serviti con confettura di pomodori verdi, per esaltare il sapore del parmigiano, infine, è possibile aggiungere qualche goccia di aceto balsamico tradizionale di Modena.

I formaggi si sposano bene anche con i vegetali freschi, le coste bianche di sedano possono accompagnare i formaggi erborinati, mentre i chicchi d’uva e le pere sono un accostamento ideale per i formaggi stagionati, le fave, invece, riusciranno a esaltare il sapore del pecorino.

Se il formaggio è di buona qualità, può tuttavia essere gustato anche da solo, accompagnato semplicemente da un bicchiere di vino.