Formaggetta Savonese


Zona di produzione – Provincia di Savona.

Abbinamento

Da gustare con pane e verdure crude o cotte, è utilizzata anche come ingrediente per preparare focacce e tortini. Si abbina a vini bianchi morbidi e non troppo strutturati, o a rosati fruttati, giovani e di poco corpo.


Per produrre la Formaggetta Savonese, detta anche “di Stella”, si utilizza latte vaccino, ovino o caprino. La cagliatura è lenta e può protrarsi per molte ore, appena coagulata, viene separata dal siero e posta in fascere.

Dopo la sgrondatura naturale, le forme vengono salate a secco per 2 giorni e rivoltate più volte, quindi si procede alla stagionatura, che varia da qualche ora fino a 1 mese.

La Formaggetta fresca si presenta di colore bianco, con profumo di latteria e sapore acidulo tendente al dolce, mentre dopo 1 mese di stagionatura si forma una crosta gialla molto sottile e il sapore diviene più sapido e intenso.

Viene commercializzata in forme cilindriche del diametro di 15-20 centimetri.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *