Curcuma di Madras


Nome Botanico: Curcuma Longa

La Curcuma fa parte della famiglia delle Zingiberacee (la stessa dello Zenzero) e proviene da sudest asiatico anche se è diffusa oramai in tutte le zone tropicali e sub tropicali del mondo. Si presenta in polvere, di un colore giallo arancio intenso.


In Italia l’utilizzo della curcuma in cucina è stato introdotto abbastanza di recente, contemporaneamente all’avvento di diverse tipologie di cucina internazionale, le quali si sono andate ad integrare alla conosciutissima dieta mediterranea.

Tuttavia all’estero è conosciuta ed utilizzata da migliaia di anni, in particolar modo in India, come spezia, come colorante e addirittura come medicina.

Il gusto pungente e lievemente amarognolo della curcuma la rende perfetta nei piatti salati (zuppe, insalate di cereali, polpette vegetali, salse di accompagnamento a primi e secondi piatti, minestre), tuttavia in alcuni casi viene utilizzata anche in ricette dolci.

Frequentemente viene sfruttato il suo potere colorante ad esempio per dare una tonalità maggiormente gialla a creme e budini, come la crema pasticcera nella sua versione vegan, la quale con l’aggiunta di un pizzico di polvere di curcuma sarà senza dubbio indistinguibile dalla collega tradizionale.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *