CUCINARE CON IL FORNETTO VERSILIA


Capacità di condurre il calore Eccellente

conduttività termica pari a 225 W/m°K.

Spessore del materiale mm. 2

Maneggevolezza Ottima, grazie al ridotto peso specifico pari a 2,7.

Risparmio energetico Notevole grazie all’elevata capacità di condurre il calore.

Durata Ottima resistenza agli urti, agli shock termici, alle abrasioni e alla corrosione.

Nel fornetto si cuociono tutti i tipi di alimenti dolci o salati con e senza lievitazione (si fa anche il pane!), carni, verdure, ecc. La durata media della cottura è simile al forno.

C’è da ø cm 24, 26 o 28. È in alluminio, non va in lavastoviglie!


Risparmio economico

Tutti sappiamo che il forno elettrico consuma un sacco, e fa lievitare le bollette di casa. Il fornetto Versilia non consuma elettricità, ma solo una piccola fiammella di gas.

Risparmio di tempo

Le modalità di preparazione dei piatti e i tempi di cottura sono uguali, sia nel forno tradizionale, sia con il Fornetto Versilia! Ma con quest’ultimo non abbiamo la necessità di riscaldare il forno, quindi è un doppio-risparmio, di tempo e di energia elettrica!

Maggiore qualità

Sia il forno tradizionale sia il fornetto Versilia possono essere utilizzati per preparare piatti dolci e salati: pane, patate e altre verdure, carne e perfino pasta! L’unica accortezza è quella di mettere della carta da forno, o di ungere bene in modo che il materiale non si attacchi alle pareti.

Con questo fornetto torte e ciambelloni vengono più alti e più soffici rispetto al forno elettrico, grazie all’umidità sprigionata dalla combustione del gas.

Versatile

Il fornetto Versilia può essere comodamente portato in giro e utilizzato dovunque ci sia un fornello a gas: non solo nelle case senza forno, ma anche in campeggio, nella baita.

La stessa cosa, purtroppo, non si può dire del forno tradizionale.

Che cos’è il fornetto Versilia?

I Fornetti Versilia non sono un’invenzione moderna, sono la riscoperta di uno dei tegami più apprezzati dalle nonne! Infatti veniva usato nelle case più umili, quelle senza forno, tanto che molti lo chiamano “fornetto di campagna”.

Non si tratta altro che di una semplice pentola, con un “foro” al centro, che dà alle torte l’aspetto di ciambelloni.

E’ accompagnata da un coperchio (anche questo con foro al centro) e da uno spargifiamma che permette di distribuire il calore del gas in modo uniforme.

Come si usa?

Prendi ingredienti e dosi della tua torta preferita, e impasta tutto assieme.

Cospargi di olio tutte le pareti interne della pentola (incluse quelle del buco) e poi coprile con un pò di farina, in questo modo l’impasto non si attaccherà al fornetto.

Per chi ha fretta consigliamo di utilizzare un pò di carta da forno, il risultato è ugualmente garantito.

Metti l’impasto nel fornetto, e coprilo con il coperchio.

A questo punto prendi lo spargifiamma (in dotazione con la pentola) e mettilo sul fornello medio.

Accendi il gas al minimo, e metti la pentola sopra lo spargifiamma.

Rispetta i tempi di cottura della torta (per esempio 1 ora in forno elettrico = 1 ora su fornetto versilia) facendo attenzione a non sollevare il coperchio per i 3/4 del tempo.

Puoi anche fare una prova cottura, bucando la torta con uno spiedino o uno stuzzicadenti, se il legno uscirà bagnato la torta non è ancora cotta.

Quando la torta sarà pronta spegni il fuoco e lasciala raffreddare.

A questo punto prendi la pentola e.. rovesciala (sul coperchio o su un piatto, come sei più comoda/o).

Se hai usato carta da forno, o hai infarinato tutto bene, la torta verrà giù da sola.

In caso contrario, utilizza una spatola di silicone per staccare la torta dalle pareti.

Ricorda di non utilizzare coltelli o strumenti in metallo che potrebbero graffiare il fornetto.

Fonte MacroLibrarsi