Chàteau Margaux AOC


Vitigni principali – Cabernet Sauvignon, Cabernet Frane, Merlot.

Temperatura di servizio – 18 °C

Abbinamenti

Carni rosse, selvaggina da piuma e da pelo, formaggi stagionati, primi piatti strutturati.

Si presenta di un limpido colore rosso rubino, tendente al granato con l’invecchiamento.

Al naso è molto ricco si percepiscono note fruttate di ribes, frutti di bosco in genere e ciliegia, sentori speziati di cannella e aromi tostati di caffè che con l’invecchiamento lasciano spazio a profumi di sottobosco, tabacco, funghi, chiodi di garofano e cioccolato, in bocca è ampio, persistente, intenso, delicato, complesso, fine.


Chàteau Margaux è una delle Appellations dell’Haut Médoc.

L’area comprende cinque comuni: Margaux, Cantenac, Labarde, Soussans, Arsac.

Sebbene la denominazione porti il nome dello Chàteau più importante dell’Appellation, Premier Cru Classé nella classificazione del 1855, non bisogna pensare che gli altri Chàteaux siano da meno, la qualità della denominazione è davvero molto alta.

La composizione del terreno e il clima rendono la zona particolarmente adatta a produrre vini di grande eleganza e tra i più morbidi di Bordeaux.

Questi vini invecchiano per decenni, con il passare del tempo i tannini si ammorbidiscono e ne nasce un vino vellutato, seducente, di grande equilibrio.

La capacità di evoluzione è legata però all’annata e al produttore.

Chàteau Margaux è l’unico Premier Cru dell’AOC, ma ci sono molti Crus Classés e Crus Bourgeois.

Quest’ultimo è una dimora imponente.

costruita all’inizio dell’Ottocento dall’architetto Louis Combes in perfetto stile neoclassico, AOC rinomata per i vini rossi, vi si producono anche ottimi vini bianchi da uve Sauvignon e Sémillon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *