Castratello con Patate


Ingredienti per 4 persone

1 coscia di castrato da 800 g circa ● 200 g di pancetta affettata ● 4 Patate Rosse di Colfiorito grosse ● 3 rametti di basilico ● 2 acciughe ● 1 cipolla ● 1 spicchio di aglio ● 1 di di vino bianco secco ● sale ● pepe.


Mettete la coscia di castrato in una larga casseruola, unite la cipolla, sbucciata e affettata sottilmente, e la pancetta tagliuzzata.

Salate, pepate e fate rosolare il tutto a fuoco moderato per pochi minuti, rigirando la carne.

Quindi bagnate con il vino, coprite e fate cuocere a fuoco moderato, mescolando di tanto in tanto.

Nel frattempo, sbucciate le patate e tagliatele a cubetti, sbucciate l’aglio, tritatelo insieme con le acciughe, ben sgocciolate dall’olio di conservazione, e le foglie di basilico, lavate e asciugate.

Dopo circa 30 minuti di cottura, aggiungete nella casseruola le patate, mescolate, quindi unite anche il trito di acciughe, regolate di sale e fate cuocere per altri 20 minuti.

Disponete la carne in un piatto da portata, guarnite con le patate, irrorate con il fondo di cottura e servite subito.

Il castratello, o castrato, è un agnello ormai svezzato o una giovane pecora, per cui con carni rosse proprie degli esemplari adulti e dotate di sapore più marcato rispetto all’agnello.

Si presta a essere cucinato al forno, in casseruola, alla brace e si apprezza anche bollito.

In genere le costolette in un unico pezzo, ossia il carré, sono cotte a lungo, mentre il cosciotto, in “stile inglese”, viene fatto bollire mantenendo rosata la parte interna come se fosse un roast-beef.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *