Carne di Bufalo Campana


Zona di produzione – Alcuni comuni in Campania, nel basso Lazio, in Puglia e in Molise.

Abbinamento

Si accompagna a vini rossi di buon corpo, morbidi, con bouquet intenso e persistente.

La carne di bufalo ha colore rosso intenso, talvolta segnato da tonalità scure; il sapore, pieno, sapido e gustoso, si adatta a tutte le preparazioni culinarie comuni per le carni bovine.

Da provare alla brace, cotta al sangue.


Paragonabile a quella bovina, la carne di bufalo si distingue per la percentuale inferiore di grassi di infiltrazione e lo strato di copertura più spesso, anche se facilmente rimovibile.

Il ridotto tasso di colesterolo, la consistenza tenera e la facilità di digestione ne fanno una carne particolarmente pregiata.

Mentre le bufale sono allevate soprattutto per il latte, i maschi vengono destinati al macello.

Vengono allevati allo stato semibrado, in grandi spazi aperti (nella maggior parte dei casi aree boscose) con una vegetazione florida e numerosi specchi d’acqua, l’acqua, in particolare, è estremamente importante per la loro termo-regolazione, dal momento che questi animali sono provvisti di un numero limitato di ghiandole sudoripare.

Per ottenere la denominazione di Carne di Bufalo Campana gli esemplari devono essere nati e cresciuti negli allevamenti situati nell’area di produzione circoscritta.